16 ottobre2005 85 Convegno Annuale PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Thursday 21 July 2005
FOTO E RELAZIONE DEL PRESIDENTE DELL'UNIONE LUIGI MONTEDURO

Trieste 16 ottobre 2005
Relazione del Presidente dell'Unione ExAllievi di Trieste:

85 Convegno ex Allievi

Cari amici, ci siamo .... ci siamo ed un ritrovo molto importante questo perch ormai sono cinque anni che questa Presidenza, da me presieduta, ha svolto una mole di lavoro non indifferente e dei quale oltre ad essere orgogliosi degli ottimi risultati ottenuti a favore di tutto il gruppo ex Allievi, ci ha dato anche la soddisfazione di esser riusciti a portare la nostra cara unione alla massima considerazione tra le nostre consorelle, e questo, credetemi, ve lo dico con tanta serenit e felicit perch lo spirito di sacrificio ci ha esaltati per ottenere il massimo dal massimo. Vi render edotti di quanto stato fatto in questo quinquennio.Prima per lasciatemi aprire questo tradizionale Convegno.
A nome di tutta la Presidenza e mio personale do il benvenuto a tutti i presenti, ai Superiori, a don Piero parroco e direttore, al Delegato don Lorenzo, a don Duilio, agli ex Allievi tutti, al dott. Libralon ora consigliere nazionale della Federazione ex Allievi,al dott. Renzo Romor ex Presidente nazionale, al neo Presidente Ispettoriale nonch caro amico Lino Penzo che ha voluto iniziare cos il suo mandato con la presnza al nostro Convegno, a don Italo e a quanti per malattia ed impedimenti vari non hanno potuto essere presenti in questa occasione.
Siamo felici ed emozionati ad avere tra noi in una giornata di festa,di incontri e di amicizia una persona che tanto ha fatto per i giovani in questo Oratorio : don Italo Fantoni.
Grazie don Italo di aver accettato di venire a Trieste per il nostro Convegno e questo mio e nostro saluto si fa pi caloroso poich festeggia 50 anni di sacerdozio: una bellissima ricorrenza sempre al servizio della giovent nel pi vero spirito di Don Bosco.
Lei ha trascorso 14 anni qui da noi ed ha subito conquistato tutti con il suo sorriso,con la sua bont e con il suo lavoro ed ancora oggi i risultati del suo lavoro sono presenti: "arriva don Italo,si viene a sapere,allora corro su a salutarlo"
Grazie ancora e, a nome" de la vecia muleria de l'Oratorio pi bel del mondo" le porgiamo questo piccolo pensiero.
E ritorniamo al discorso iniziale; la nostra attivit stata davvero notevole, ma grazie allo spirito di sacrificio ed all'abnegazione di tutti posso dire che questa Unione ha superato con serenit ed amore verso il prossimo i compiti che ci eravamo imposti pur di riuscire a concludere tutti i lavori programmati.Siamo stati presenti alle assemblee ispettorial presso le Unioni di San Don di Piave 7 volte, a Motta di Livenza e ad Aquileia una volta, a Mestre 8, a Mogliano Veneto 2, a Pordenone 1, a Chioggia 1 con, nel totale; 80 presenze nostre.Non so se questo rende l'idea degli impegni della Prsidenza, gli spostamenti, le giornate impiegate per portare il nostro contributo all'Ispettoria ogni qual volta eravamo convocati per i lavori stabiliti in precedenza dai nostri Superiori.
Del nutrito programma formativo spirituale ricordo il momento di preghiera del venerd sera con un momento di riflessione; il Rosario recitato ogni primo venerd del mese, la partecipazione alle Messe del gioved di Quaresima, alla Via Crucis, alle Messe di Avvento,ai ritiri spirituali in preparazione al Natale e alla Pasqua, alla Novena alla Madonna, alle visite in Cimitero per un doveroso omaggio ai nostri defunti (per notizia sono 12 ex Allievi che ci hanno lasciato in questi 5 anni).In compenso, per, in base a delibera del Consiglio di Presidenza, stato allargato anche alle donne l'ingresso nel gruppo ex Allievi di Don Bosco con un incremento di 20 nuove iscrizioni e, a questi nuovi iscritti, invio un caro saluto ed un augurio di benvenuto.
Continuando questa mia disamina, nel periodo succitato abbiamo avuto la visita ben gradita dei nostri Superiori: 4 volte il dott.Libralon (ora Consigliere Nazionale della Federazione Ex Allievi), dell'ex Presidente Nazionale dott.Romor e del dott.Colombo allora Vice Presidente Nazionale.
Cambiando argomento questa Presidenza ha stipulato degli accordi con varie ditte cittadine per dare la possibilit a tutti gli ex Allievi di usufruire di sconti sugli articoli acquistati o di beneficiare di servizi di favore: abbiamo la ditta di abbigliamento Rigutti Confezioni di via Mazzini n.43 e via Giulia n.75 che ci offre il 12 % di sconto; Randi Pneumatici (sconto 30 %) sito in Strada della Rosandra n.2 e con filiale a San Giorgio di Nogaro dove possono usufruire pure i nostri amici ex Allievi di Udine e zona; Universaltecnica (sconto variabile da prodotto a prodotto); abbigliamento Godina (sconto 10 % con la possibilit anche di pagare in 6 rate mensili); Il Faro Immobiliare di via San Francesco n. 16; accordo con la Direzione dell'Hotel San Giusto di via dell'Istria n. 7, addirittura su base nazionale, usufruibile da tutti gli ex Allievi che dovessero soggiornare a Trieste.
Cronologicamente ricordo a voi che dopo diversi contatti con l'allora Direttore don Narciso (che ricordiamo sempre con tanta devozione ed affetto) siamo riusciti ad ottenere questa sede attuale molto pi ampia e spaziosa risolvendo cos il nostro problema logistico.La sede stata allestita secondo le esigenze pi adatte e qui bisogna dar atto e additare a tutti voi lo spirito di sacrificio di alcuni colleghi che si sono messi a disposizione per sistemarla ed inaugurarla per la festa di Don Bosco.La sede stata intitolata alla memoria di don Giacomo Sarti.
Nel 2001, dopo innumerevoli incontri stato firmato un accordo tra il Presidente ex Allievi e la corrispettiva ex Allieve per una collaborazione tra le due comunit; da allora siamo partecipi ai Convegni delle ex Allieve.
Il 15 settembre 2002 un gruppo di circa 40 iscritti si portato in pellegrinaggio Vallone di Padova per i funerali del nostro indimenticabile don Allegro Carraro, mentre l'anno scorso una nostra rappresentanza era presente a Castel di Godego per l'anniversario della morte di don Bruno Martellossi.
Ma importante ed intensa stata la nostra partecipazione all'arrivo nella nostra Parrocchia delle reliquie di Domenico Savio; una giornata che difficilmente dimenticheremo per il grande onore di avere tra di noi le spoglie del Santo.
Altro avvenimento veramente bello e incredibile lo abbiamo vissuto il 30 settembre dell'anno scorso con la graditissima ed entusiasmante visita del Rettor Maggiore don Pascual Chavez nono successore di Don Bosco e del quale porta lo stesso carisma.Siamo andati ad accoglierlo all'aeroporto di Ronchi per portargli il benvenuto da parte della famiglia degli ex Allievi; quindi lo abbiamo accompagnato al nostro Oratorio dove ha benedetto la statua della Madonna posta in cortile e, su invito mio particolare, ha fatto visita alla nostra sede congratulandosi con tutti noi con parole affettuose ed amorevoli: veramente una squisita persona...
Da notarsi che in questo periodo il caro Basilio Strissia stato premiato da parte dell'Ispettoria in quanto meritevole per l'attivit svolta in tantissimi amici presso la nostra Associazione.
L'anno scorso il 5 giugno Andrea Destradi stato ordinato sacerdote dal Vescovo Mons.Ravignani con gran gioia di tutto il nostro ambiente; ex Allievo e figlio di ex Allievi; come dire che l'albero da buoni frutti.Rinnoviamo quindi l'augurio pi sincero ed affettuoso a lui ed alla sua famiglia per l'onore concesso.
Tornando al 2001 abbiamo organizzato una conferenza tematica tenuta dal dott. Braico per spiegare agli oltre 20 presenti il cambio lira - euro; anche in questa occasione gran soddisfazione da parte degli intervenuti che si sono interessati all'argomento allora di grande attualit,

Un gruppo dei nostri partecipa da diversi anni alla buona riuscita delle " Tre sere in famiglia" dando cos un grosso contributo e sostegno agli organizzatori della manifestazione.
Anche alle " Vacanze con Don Bosco " hanno partecipato alcuni dei nostri iscritti unendosi ai colleghi delle associazioni consorelle portando loro il saluto fraterno della sede di Trieste testimoniando cos la nostra vitalit sempre pi attiva e dinamica.
Il 23 settembre 2001 abbiamo avuto qui a Trieste la gradita visita di 60 ex Allievi di Bologna.Sono stati accolti festosamente e sono rimasti molto soddisfatti sia della nostra accoglienza - con relativo pranzo preparato dai nostri collaboratori - sia dalla bellezza della citt.
Nel giugno 2002 abbiamo avuto la visita di 52 ex Allievi di Forl; sono stati sistemati per la notte presso l'Hotel San Giusto - del quale ho specificato prima -usufruendo della convenzione risparmiando sensibilmente sulla spesa, mentre il giorno dopo sono stati ospiti graditi al pranzo preparato sempre dai nostri colleghi.
Come vedete lavoro non manca, ma siamo lieti di farlo con tanto amore secondo i dettami di Don Bosco.
Sempre nel 2001 questa Presidenza si adoperata per adottare a distanza un bambino boliviano.Siamo riusciti ad avere questa adozione del piccolo Daniel allora di 6 anni.Ci siamo impegnati tutti a contribuire personalmente a questa iniziativa umanitaria versando ogni mese una quota per il mantenimento di questo bambino e, grazie a questa nostra e vostra sottoscrizione due anni fa Daniel rientrato nella sua famiglia; noi in compenso abbiamo ottenuto un altro ragazzo di 10 anni, Roman.che tuttora sotto adozione nostra.
Su un altro fronte siamo sempre attenti affinch agli ex Allievi defunti non manchi il ricordo, il pensiero, la rimembranza nostra; pertanto ogni mese viene celebrata una Santa Messa per l'anima di questi fratelli che non sono pi tra di noi, ma spiritualmente sempre presenti.
Passando da argomento in argomento questa Unione ha avuto la soddisfazione di ricevere la Benedizione, grazie all'interessamento del nostro segretario, da parte del Santo Padre: "Il Sommo Pontefice lieto di rivolgere un beneaugurate pensiero ai membri di questo sodalizio e mentre esprime apprezzamento per l'attivit finora svolta, invoca dal Signore, auspice San Giovanni Bosco, una rinnovata effusione di doni e di grazie celesti per un fruttuoso servizio apostolico e di cuore imparte la Benedizione Apostolica" firmato Papa Giovanni Paolo II
Ancora qualche spunto: il 17 febbraio scorso la Presidenza ha avuto il piacere di presentare, con relativa recensione, il libro scritto dal nostro amico dott. Pierluigi Sabatti sulla vita di Trieste nel periodo pi triste della sua storia nell'ultimo periodo della guerra; oltre 30 presenti si sono infine congratulati per questa iniziativa molto interessante ed istruttiva.
Inoltre bisogna tener conto che un nostro consigliere fa parte del Consiglio Oratoriano e che siamo pure presenti, nella persona del Presidente alla Consulta della Famiglia Salesiana.
Un grazie vada a coloro che si sono, in varia guisa, prestati per la buona riuscita di questo Convegno con la loro opera, con la loro collaborazione, con il loro altruismo ed abnegazione.
Riprendo quindi il discorso iniziale: vi ho reso consapevoli di quanto stato fatto in questi 5 anni di attivit senza sovrapporre l'evento religioso ed i vari festeggiamenti e senza perdere di vista tutte le iniziative ed il programma allora stabilito.Ci siamo riusciti e,con orgoglio, lodo tutti i collaboratori.Vi ho riproposto quindi questi momenti di intenso lavoro di tutta la Presidenza e no senza alcuna pretesa di essere ripetitivi ma di dare chiarezza e risalto a questi momenti pi espressivi della vita di gruppo della nostra Unione nella quale spicca sempre il valore cristiano ed umano e, sempre nel carisma di Don Bosco che ci guida e ci esorta a portare l'ex Allievo a partecipare alla missione salesiana dentro e fuori la nostra Associazione.
Questi sono gli ex Allievi... questi sono gli ex Allievi che hanno preso coscienza di poter essere protagonisti attivi della nostra vita comunitaria e voi dovete esser veramente felici di appartenere a questo meraviglioso gruppo che segue serenamente i dettami di Don Bosco.
Vi chiedo scusa se mi sono dilungato, ma era necessario e doveroso farlo dopo un lustro di lavoro e sacrificio di tutti noi.
Spero di esser stato abbastanza chiaro e preciso nei dettagli e concludo questa mia disamina ringraziando tutti per la vostra pazienza e sopportazione; vi porgo un caro saluto, anche a nome di tutta la Presidenza e, in nome di Don Bosco, auguro a tutti voi un buon proseguimento di giornata.
Il Presidente
Luigi Monteduro

Ultimo aggiornamento ( Saturday 06 October 2007 )
 
< Prec.